Articoli

TERREMOTO - DONAZIONE AL COMUNE DI VISSO

Visite: 30

Il terremoto che tra agosto e ottobre del 2016 ha colpito il centro Italia non aveva lasciato insensibili gli amministratori del comune di Lanzada, che deliberarono di donare 20.000,00 euro a Visso, uno dei territori più colpiti e paese d’origine di una famiglia che da quindici anni vive in Valmalenco.
La sequenza sismica ha causato l'evacuazione del novanta per cento della popolazione e analogo livello di danno sul patrimonio comunale, senza però causare vittime.
Mercoledì 8 novembre il sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini ha percorso i quasi 700 km che separano il comune marchigiano dalla Valmalenco per ringraziare personalmente gli amministratori lanzadesi e raccontare l'esperienza di questo terribile periodo.
Il sindaco ha riferito che lui e i suoi cittadini si sentono "traditi” dallo Stato. A distanza di oltre un anno non si parla ancora di ricostruzione e dopo il primo periodo definito "di assistenza" ora continua una fase di emergenza che si profila assai lunga. Nel frattempo i poco più di mille abitanti di Visso vivono in sistemazioni di fortuna, dislocati in varie zone dal territorio limitrofo, una comunità divisa che rischia di perdere la propria identità storica. Inoltre gli amministratori e le forze imprenditoriali locali sono state messe nelle condizioni di non poter essere protagonisti delle scelte connesse alla ricostruzione e, a oggi, non è ancora stata adottata alcuna misura strutturale.
Anche per questi motivi, la donazione del comune di Lanzada è stata utilizzata per la realizzazione di nuovi spazi in cui consentire ai commercianti di operare e di organizzare eventi per valorizzare il loro lavoro. Senza più laboratori né negozi, infatti, i commercianti e gli artigiani si sono visti privare della possibilità di raggiungere un'autosufficienza economica, indispensabile per rimanere in un territorio che ha anche una forte valenza turistica.
Gli amministratori dei due comuni si sono lasciati con la promessa del sindaco di Lanzada Marco Negrini di una visita a Visso di una delegazione del comune malenco, nella prossima primavera, per rafforzare una collaborazione che - in varie forme - tutti auspicano possa durare nel tempo. 
sindaco di Lanzada e di Visso